SCIENZE E TECNOLOGIE ORAFE
Corso di Laurea

Presentazione

 

 

 

 

 

 

 

GEMMOLOGIA CON LABORATORIO  (6 cfu)

Attività frontale  (32 ore)
Caratteristiche tipiche delle gemme: bellezza (trasparenza, brillantezza, lustro, fuoco, colore), durabilità (durezza, tenacità, resistenza agli agenti chimici).
Definizioni. Classificazione dei materiali gemmologici. Criteri diversi.
Le dieci classi cristallochimiche di Hugo Strunz applicate alle gemme.
Riferimenti alla genesi delle gemme, classificazione genetica delle gemme, classificazione secondo la simmetria dei cristalli.
Enti, Associazioni e Centri gemmologici. Norme e Regole nazionali e internazionali.
Le inclusioni: protogenetiche, singenetiche, epigenetiche. Inclusioni solide, fluide, gassose.
Fenomeni ottici particolari delle gemme: adularescenza, asterismo, avventurinamento, cangianza, gatteggiamento, gioco di colori, iridescenza, labradorescenza, opalescenza.
Genesi dei materiali gemmologici artificiali: minerali sintetici, prodotti sintetici, vetri, ceramiche, plastiche, materiali compositi o assemblati. Principali metodi: fusione alla fiamma, fusione con fondente, idrotermale, alte pressione e temperatura. Principali prodotti.
Lavorazioni sulle gemme: taglio (sfaccettatura, superficie curva), incisioni (in rilievo e ad incavo, iscrizioni laser).
Trattamenti più consueti e loro dichiarazione: riscaldamento e riscaldamento con residui, termodiffusione, riempimento di fessure e cavità, tintura, irraggiamento, impregnazione, ricopertura.
Trattazione sistematica dei principali materiali gemmologici:

  • Diamante: Genesi e giacimenti. Caratteristiche tecnico commerciali. Trattamenti tipici per il diamante: foratura laser, alta pressione e alta temperatura. I “simili” del diamante. Diamante sintetico
  • Rubino, zaffiro e altri corindoni: caratteristiche, genesi, provenienze, trattamenti, sintesi, materiali simili
  • Smeraldo, acquamarina e altri berilli: caratteristiche, genesi, provenienze, trattamenti, sintesi, materiali simili
  • Perle naturali, di coltura, imitazione: caratteristiche, ambienti di formazione, trattamenti
  • Ambra: composizione e caratteristiche, provenienze, trattamenti, materiali simili
  • Coralli: caratteristiche dei diversi tipi di corallo, trattamenti, materiali simili
  • Avori: caratteristiche dei diversi tipi di avorio, materiali simili
  • Giade: giadeite e nefrite, caratteristiche, trattamenti, materiali simili
  • Tormaline: caratteristiche, giacimenti, trattamenti, materiali simili
  • Turchese: caratteristiche, giacimenti, trattamenti, materiali simili
  • Granati: caratteristiche dei granati di interesse gemmologico, giacimenti, materiali simili
  • Quarzi: caratteristiche dei quarzi macro e microcristallini, giacimenti, trattamenti, sintesi, materiali simili
  • Topazio: caratteristiche, giacimenti, trattamenti, materiali simili

Laboratorio  (26 ore)
Strumentazione gemmologica tradizionale: rifrattometro, misuratore dell’angolo di Brewster, spettroscopio, sorgenti luminose, carte di colore, bilancia e bilancia idrostatica, calibri, microscopi, ecc.
Diamante/Caratteristiche tecnico commerciali. I “simili” del diamante.
Rubino, zaffiro e altri corindoni naturali e sintetici.
Smeraldo, acquamarina e altri berilli naturali e sintetici.
Perle naturali, di coltura, imitazione.
Ambra, coralli, avori e materiali simili.
Giade, tormaline, turchese e materiali simili.
Granati, quarzi, topazi.
Riconoscimento dei principali materiali gemmologici di origine naturale, artificiale, di coltura e dei loro trattamenti.
Altri strumenti utilizzati per l’analisi gemmologica: spettrofotometri UV-Vis e FTIR, spettrometri a dispersione di energia, generatori X per radiografie e diagrammi di diffrazione, microsonda laser Raman, microscopio elettronico a scansione con mappatura degli elementi.
Certificazione gemmologica.

Testi consigliati per il corso:
M. Superchi (1999) Dizionario gemmologico – L’Orafo Italiano
CISGEM (1993-1994) Glossario gemmologico –Italia Orafa/CISGEM
Dispense relative agli argomenti svolti.

Modalità di esame: Vengono distribuiti alcuni campioni, sui quali gli allievi devono rilevare dati e osservazioni e darne esito scritto, con diagnosi. Seguirà un colloquio per commentare l’elaborato del  candidato e porre domande teoriche.

Docente: Dott.ssa Elena Gambini
CISGEM - Via delle Orsole, 4 - 20123 Milano
Tel. 02-8515.5250 – 02 85155253
gambini.elena@mi.camcom.it
cisgem@mi.camcom.it

Orientamento

 

 

 

Area Studenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

HOME
http://scienzeorafe.mater.unimib.it